ROMA – Congedo parentale, novità e modulistica

0

Con la pubblicazione del decreto nella Gazzetta Ufficiale sono entrate in vigore le novità riguardanti il congedo parentale previste dal Job Act, tra cui l’aumento dei limiti temporali per poter fruire del periodo di congedo. Il provvedimento va ad aggiornare una buona parte del Testo Unico del 2001 sulla maternità e la paternità (Dlgs 151). Fino a ieri, i genitori avevano diritto ad un semestre di astensione volontaria da lavoro, da ripartire tra entrambi, entro e non oltre i primi otto anni di vita del nascituro.

Grazie alle modifiche apportate, i lavoratori dipendenti, madri o padri, avranno la possibilità di beneficiare dell’astensione dal lavoro, senza retribuzione, fino al compimento dei 12 anni del figlio o del bambino adottato o affidato, entrato a far parte della famiglia. Un’ulteriore modifica riguarda il congedo retribuito pari al 30% della retribuzione, per un periodo di tempo pari a 6 mesi complessivi tra i genitori, fino ai 3 anni di vita del bambino.

Oltre alla domanda on line, è consentita la presentazione della domanda in modalità cartacea utilizzando il modello rinvenibile sul sito internet dell’Istituto seguendo il seguente percorso: http://www.inps.it/ > modulistica > digitare nel campo “ricerca modulo” il seguente codice: SR23.

L’Inps, con il messaggio n. 4576 del 6 luglio 2015, ha precisato che la domanda cartacea va adoperata solo dai genitori lavoratori dipendenti che fruiscono di periodi di congedo parentale dal 25 giugno 2015 al 31 dicembre 2015, per figli in età compresa tra gli 8 ed i 12 anni, oppure per minori in adozione o affidamento che si trovano tra l’8° ed il 12° anno di ingresso in famiglia. Per tutti gli altri genitori lavoratori dipendenti aventi diritto al congedo parentale per figli di età inferiore agli 8 anni, la domanda continua ad essere presentata in via telematica. La presentazione delle domande cartacee, per i genitori interessati da questa modalità, è consentita per il solo mese di Luglio 2015.