SALO’ – Giro di vite d’estate delle forze dell’ordine contro abuso di alcol, droga e violenze

0

Durante l’estate il Comune di Salò, come ogni anno, ha organizzato una serie di eventi di intrattenimento. In particolare ogni giovedì sera si esibiscono vari gruppi musicali vicino a bar e ristoranti del centro. L’iniziativa richiama numerosi turisti, ma soprattutto gruppi di giovani locali e non, molti dei quali anche minori, dediti al consumo e abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti, seguiti da comportamenti violenti e antisociali con risse e danneggiamenti. Ieri sera e per tutta la notte, per prevenire e reprimere questi fenomeni, i carabinieri di Salò hanno attuato un servizio coordinato di controllo straordinario del territorio.

I militari, intervenuti con otto pattuglie e venti uomini con le unità cinofile di Orio al Serio e due unità antidroga hanno fatto una consistente azione preventiva attuando servizi di pattugliamento integrati da posti di controllo rinforzati, controllando 222 soggetti e 120 mezzi eseguendo varie perquisizioni. Sono stati segnalati alla Prefettura nove soggetti come assuntori di sostanze stupefacenti, con il sequestro di 25 grammi tra marijuana, hashish e cocaina. Cinque i denunciati per guida in stato di ebbrezza con ritiro delle patenti di guida e tassi alcolici compresi tra lo 0,90 e il 2,35 g/l. Sono state comminate sanzioni per violazioni al codice della strada per un totale di 6.700 euro e tolti 120 punti dalle patenti.

Altri dieci i denunciati nel territorio, un nomade evaso dopo un arresto per furto, due stranieri, rumeni, per porto abusivo di armi perché portavano manganelli in ferro e coltelli a serramanico, cinque giovanissimi per ricettazione in concorso perché trovati in auto con vari cartelli stradali e fioriere del comune di Salò e forse rubate nella notte. Durante un controllo a un esercizio pubblico, infine, il titolare è stato denunciato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina perché aveva alle dipendenze un lavoratore straniero in nero, clandestino.

Fermato per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti a Toscolano anche un uomo del 69. Nella sua casa sono state trovate una serra artigianale in-door di marijuana, con fertilizzanti, manuali e materiale per la cura della piantagione. Sono state sequestrate tre piante di marijuana tra 70 e 85 centimetri con rami, foglie e fiori sviluppati. Questi servizi a Salò proseguiranno per tutta l’estate.