CREMONA – Cremona, giro di prostituzione al “Juliette”. In manette anche due bresciani

0

I carabinieri hanno sgominato un giro di prostituzione nel locale notturno “Juliette” di Cremona. Sono così finiti agli arresti i due titolari, Marco e Luca Pizzi (Luca è tra i fondatori del “Circus” di Desenzano del Garda), due carabinieri di Vescovato e due bresciani, Matteo Pasotti del 1984 ed Emilio Smerghetto del 1970 residente a Padenghe del Garda.

Secondo l’accusa erano proprio gli ultimi due a cercare le ragazze da portare nel locale dove venivano costrette a prostituirsi. Il pubblico ministero Francesco Messina che conduce l’indagine accusa i due bresciani di favoreggiamento della prostituzione e sono stati portati al carcere di Canton Mombello. Per ogni ragazza che veniva piazzata nel locale, venivano guadagnati 400 euro e di questi 120 per ogni ognuna finivano nelle tasche degli stessi due bresciani.

In base all’indagine, sarebbero bresciane anche alcune ragazze che venivano introdotte nel locale. Sono state proprio loro a confessare quanto succedeva in discoteca e il giudice per le indagini preliminari del tribunale cremonese Letizia Platè ha firmato le ordinanze di custodia cautelare.

Pasotti era già conosciuto dalle forze dell’ordine perché condannato dopo aver lanciato nel 2006 una molotov contro il centro sociale Magazzino 47. Ha avuto anche diverse esperienze in politica da Alleanza nazionale a Forza Nuova e al club Forza Silvio di Brescia.