BRESCIA – Banda di mamme ruba portafogli nelle metropolitane, cinque arresti. Ma sono “libere”

0

C’è anche Brescia tra le dieci città italiane dotate di metropolitana in cui cinque donne non potranno farsi vedere. La sentenza pronunciata dal giudice arriva in seguito ai numerosi borseggi che hanno visto protagoniste queste donne con figli a carico. La polizia locale le ha fermate, tra i vari casi, alla linea 2 della stazione Centrale di Milano.

Qui tre mamme con bambini nei marsupi e passeggini e una quarta incinta hanno derubato una turista. Con un’azione ingegnosa che le vede collaborare hanno sfilato il portafoglio alla vittima. Le borseggiatrici, italiane e bosniache, hanno tutte dai 21 ai 29 anni e senza fissa dimora. La banda di madri malviventi hanno centinaia di precedenti furto, rapina, scippo ed evasione.

Al giudice hanno detto di aver derubato solo stranieri e nei convogli della metropolitana. Riescono sempre ad evitare il carcere perché hanno molti figli. Così viste le situazioni, alle donne è stato solo vietato di andare a Milano, Brescia, Roma, Napoli, Bologna, Firenze, Genova, Torino, Venezia e Catania.