DAVOS. Ciclismo, in svizzera doppio podio azzurro al Tour Transalp

0

Due podi azzurri in campo femminile allo Schwalbe-TOUR-Transalp, l’attraversamento delle Alpi in bici da strada in sette giorni e in coppia di complessivamente 886,12 km / 19.152 m da Sonthofen in Baviera ad Arco in Trentino. La seconda tappa di 135,32 km e 3282 metri di dislivello con partenza da Imst nel Tirolo è arrivata per la prima volta a Davos in Engadina. Domani il Tour entra in Italia.

Secondo gradino del podio per l’italiana Carla Claudano che gareggia in coppia con la belga Elke Dom e che ha completato il percorso in 5h32’e.33sec. staccata di 26’ dalle vincitrici Tatjana Ruf e Annina Jenal (SUI/AUT) che hanno chiuso in 5h 16’e25sec a una media di 24,78 km/h. Terze le trentine  Marcellina Dossi eMicaela Boniciolli del team made2win arcobaleno attardate di 39’.

Nella categoria maschile il miglior piazzamento azzurro è stato ottenuto dalla coppia trentina composta da Bruno Debertolis e Agostino Zortea, classificatasi al quinto posto, mentre i livignaschi Nicolas e Thomas Bormolini hanno finito la gara al 12esimo postoLa vittoria è andata al duo belga formato da Frederic Glorieux e Michels Bob che ha terminato la tappa col miglio tempo di giornata in 4h 18’ e 25sec.

Nei Masters Cristiano Sighel e Robert Ölgartner rispetto a domenica hanno recuperato una posizione,  giungendo 12esimi. Si sono imposti gli austriaci Hans-Peter Obwaller e Mathias Nothegger. Obwaller nel 2010 assieme all’altoatesino Philipp Götsch aveva vinto la classifica finale maschile del TOUR Transalp.

Domani, martedì il TOUR Transalp continua con la terza tappa di 133,17 km e 3073 m. di dislivello da Davos a Livigno. Si tratta di una delle frazioni del percorso più belle dal punto di vista paesaggistico.

L’Italia gioca un ruolo da assoluta protagonista anche nello svolgimento del TOUR Transalp 2015. Livigno, Aprica, Caldaro, Trento e Arco: ecco i cinque arrivi di tappa (dei sette complessivi) che si terranno sul suolo italiano.

Sono 36 i ciclisti italiani che hanno preso il via alla 13.edizione dello Schwalbe-TOUR-Transalp, che si concluderà sabato prossimo ad Arco.

La classifica è divisa in cinque categorie: uomini, donne, Mixed, Masters (solo maschile, per atleti che insieme raggiungono almeno gli 80 anni di età) e Grand Masters (solo maschile, per atleti che insieme raggiungono almeno i 100 anni). Le graduatorie sono di tappa e generali.

Lo Schwalbe-TOUR-Transalp powered by Sigma si è corso per la prima volta nel 2003. Viene considerata una delle gare ciclistiche a tappe per amatori più dure e affascinanti a livello mondiale.

Le tappe della Schwalbe TOUR Transalp powered by Sigma 2015:

Sonthofen (D) – Imst (A)                   121,20 km                  2430 m

Imst (A) – Davos (CH)                      135,32 km                  3282 m

Davos (CH) – Livigno (SO)               133,17 km                  3073 m

Livigno (SO) – Aprica (SO)               142,86 km                  3475 m

Aprica (SO) – Caldaro (BZ)              136,24 km                  2404 m

Caldaro (BZ) – Trento (TN)               126,05 km                  2219 m

Trento (TN) – Arco (TN)                      91,28 km                  2269 m

(Totale percorso / metri di dislivello886,12 km / 19.152 m)

Ulteriori informazioni sulla gara e sui percorsi di tappa: www.tour-transalp.de