FRANCIACORTA – In manette per usura, armi, estorsione e reati fiscali. Confiscate due case

0

Due case a Erbusco e Passirano del valore di 600 mila euro, intestate a un 48enne calabrese residente in Franciacorta, sono state sequestrate dal Gruppo investigativo criminalità organizzata della Guardia di Finanza di Brescia. La richiesta è arrivata dalla procura distrettuale antimafia bresciana tramite il presidente della Seconda Sezione Penale e Misure di Prevenzione del Tribunale di Brescia.

Il proprietario è considerato un personaggio socialmente pericoloso per alcune condotte criminali. Era già stato arrestato nel settembre scorso nell’ambito dell'”Operazione Principe” per presunta usura da parte del Nucleo di polizia Tributaria. L’accusa era di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati fiscali, usura, estorsione, detenzione di armi e trasferimento fraudolento di valori.

All’inizio del 2015 le fiamme gialle e la Squadra Mobile avevano chiesto il sequestro dei beni perché l’uomo avrebbe avuto un patrimonio superiore rispetto a quanto dichiarato dalla famiglia. La casa di Passirano e la villa di Erbusco risultano sequestrati con altri immobili da settembre.