DESENZANO – Volantini offensivi contro il sindaco Rosa Leso, sei identificati

0

Sei cittadini italiani sono stati denunciati dal commissariato di polizia di Desenzano del Garda per aver attaccato sui muri ed edifici della città diversi manifesti denigratori contro il sindaco Rosa Leso. Il fatto era avvenuto alla fine dell’agosto scorso e ora sono accusati di deturpamento, imbrattamento di beni mobili ed immobili e associazione a delinquere.

Sarebbero stati una decina in tutto, agendo anche a Lonato, Moniga, Salò e Albaredo d’Agide, in provincia di Verona, gli individui che hanno affisso i volantini offensivi. Gli agenti di polizia avevano subito trovato due, residenti in provincia di Lecco e Verbania, dopo aver perquisito le loro case. Poi sono stati beccati altri quattro, di cui tre bresciani e un mantovano. Tutti i denunciati farebbero parte di movimenti dediti alla contestazione e con loro avevano anche un machete.

L’azione dei militari ha fatto centro, visto che sono stati trovati i biglietti autostradali diretti a Desenzano proprio quel 29 agosto dell’anno scorso e i vestiti ripresi dalle telecamere di video sorveglianza. A capo della banda ci sarebbe una donna di 45 anni di Moniga. Foto tratta dal GiornalediBrescia.it