BERZO DEMO – Ex Selca, titolari e dirigenti ricorrono al Tar contro l’obbligo di bonificare

0

E’ iniziato il 5 giugno il processo contro i fratelli Ivano e Flavio Bettoni, ex titolari della vecchia Selca di Berzo Demo, in Valcamonica, accusati dalla procura di Brescia di falso e traffico internazionale di rifiuti pericolosi. Il procedimento è stato aggiornato al 27 ottobre, anche se rischia la prescrizione.

Ma loro stessi e altri legati in qualche modo all’impianto di smaltimento hanno presentato ricorso al Tar contro la Provincia di Brescia. Il motivo riguarda la diffida che il Broletto ha inviato proprio ai due fratelli, a un vecchio dirigente dell’azienda e al curatore fallimentare per mettere in sicurezza la zona dello stabilimento e procedere con la bonifica.

Sul posto si trovano stipate e lasciate alle intemperie diverse tonnellate di rifiuti tossici, tra cui quelli mandati da un’azienda australiana e destinati al trattamento. Ma quando il carico era arrivato in Valcamonica, la ditta era già fallita. Chi ha ricevuto la diffida si smarca da ogni accusa dicendo che le responsabilità sono da definire. Dei ricorsi se ne parlerà l’1 luglio in via Zima.