BRESCIA – “Gonfiati” i rimborsi dei trasporti di dializzati, indagati dirigenti Asl e di associazioni

0

I vertici dell’Asl di Brescia e i rappresentanti di ventiquattro associazioni di volontariato che trasportano pazienti dializzati sono stati iscritti nel registro dagli indagati dalla Procura della Repubblica di Brescia. Sono Carmelo Scarcella direttore generale e Francesco Vassallo direttore sanitario dell’azienda di Brescia accusati di abuso d’ufficio.

I delegati dei sodalizi devono rispondere di truffa aggravata e falso documentale. A condurre l’inchiesta è il procuratore aggiunto Sandro Raimoni che contesta alle associazioni di aver “gonfiato” la richiesta di rimborsi tra chilometri truccati e viaggi mai fatti in ambulanza dall’1 gennaio 2011 al 30 giugno 2013.

La truffa secondo l’accusa sarebbe di 1,4 milioni di euro euro. Come conseguenza disposta dalla procura, sono stati sequestrati i conti correnti intestati alle associazioni e bloccati quelli personali dei delegati che risultano indagati.