BRUXELLES – Fondo Mise per lo sviluppo e l’innovazione sostenibile

0

A partire da fine giugno si potrà presentare domanda di agevolazione sulle due linee del Fondo per la crescita sostenibile del MISE finalizzate alla promozione di progetti di ricerca, sviluppo e innovazione nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione elettroniche (ICT) e nell’ambito della cosiddetta “industria sostenibile”.

Con uno stanziamento complessivo di 400 milioni di euro, il Fondo per la crescita sostenibile ripercorre le priorità che stanno alla base di “Horizon 2020”, il programma europeo che si pone l’obiettivo di mobilitare finanziamenti supplementari dedicati alla ricerca, allo sviluppo e all’innovazione per costruire un’economia basata sulla conoscenza e sull’innovazione in tutta la Comunità Europea.

Il bando “Industria sostenibile”, in particolare, sostiene progetti innovativi caratterizzati da elevato contenuto tecnologico, rapido impatto sulla competitività e tempestive applicazioni industriali al fine di coniugare efficienza economica e sviluppo sostenibile. Gli ambiti di riferimento riguardano la sfera della sicurezza, delle energie rinnovabili, dell’innovazione e dell’eco-compatibilità nelle tecnologie, nei materiali e nei sistemi di produzione.

Possono beneficiarne tutte le imprese che esercitano attività industriale di produzione di beni o servizi e imprese di trasporto; le imprese agro-industriali che svolgono prevalentemente attività industriale; le imprese artigiane di produzione di beni; le Start-up innovative (limitatamente a progetti congiunti); i centri di ricerca. Sono possibili progetti congiunti, fino a 5 soggetti mediante contratti di rete o altre forme contrattuali di collaborazione quali consorzi o partenariati.

Lo strumento si compone di un contributo a fondo perduto fino al 15% delle spese ammissibili e di un finanziamento a tasso agevolato senza garanzie fino al 70% delle spese ammissibili, per progetti di importo compreso tra i 5 e i 40 milioni di euro finalizzati alla realizzazione e miglioramento di nuovi prodotti, processi e servizi.

Il prossimo 30 giugno si aprirà lo sportello per la presentazione delle idee progettuali preliminari per accedere alle agevolazioni della misura. La presentazione delle richieste di erogazione delle agevolazioni e della relativa documentazione dovrà avvenire in via esclusivamente telematica, utilizzando la procedura di compilazione guidata disponibile nel sito del soggetto gestore.