BRESCIA – Traffico di cocaina per 130 milioni all’anno. Arrestati 13 albanesi

0

Sono state arrestate dalla Guardia di Finanza di Brescia 13 persone, tutte accusate di far parte di un’organizzazione criminale che si occupava del traffico di cocaina diretta nel bresciano. A capo del gruppo ci sono due cugini, Altin e Fatos Beqja, che con la banda potevano muovere fino a 20 kg di cocaina alla settimana, circa una tonnellata in un anno. In tutto un guadagno da 130 milioni di euro.

Le manette sono scattate nell’ambito dell’operazione “Refresh” svolte tra le province di Brescia, Bergamo, Milano, Piacenza, Parma e Perugia. Le indagini condotte dalla procura di Brescia erano partite circa un anno fa quando una donna si era presentata in farmacia chiedendo trenta chili di mannite, una sostanza che si usa per tagliare la cocaina. Così è partita la segnalazione alla Guardia di Finanza che inviato i documenti alla procura.

Le fiamme gialle hanno trovato tra gli arrestati alcuni registri contabili che certificano come a marzo avrebbero guadagnato un milione di euro. Ad aiutare le indagini ci hanno pensato anche le intercettazioni telefoniche e in una conversazione la banda diceva che “gli sbirri non ci arrivano mai… Ignoranti come sono”. Con l’arresto sono stati sequestrati anche 16 kg di cocaina, due kg di hashish, denaro in contante e armi.

GUARDA L’OPERAZIONE DELLA FINANZA (CORRIERE.IT)