TIGNALE – Semaforo non “intelligente” sulla Gardesana, class action contro Anas

0

Il Comune di Tignale, sul lago di Garda, e forse altri Comuni e cittadini, sono pronti ad andare contro l’Anas, la società autostrade, per il “semaforo intelligente” allestito nelle gallerie da Gargnano a Tignale per rendere il traffico più fluido. Il problema è che il meccanismo non funziona così bene, tanto che la scorsa scorsa settimana dopo un incidente i primi cittadini si erano lamentati della strada bloccata.

E ora il gestore per tentare di sistemare il problema ha installato un senso unico alternato. Una misura che ha fatto infuriare i primi cittadini. Tignale ha fatto la prima mossa e, come riporta il GiornalediBrescia.it, sta aprendo una class action collettiva per chiedere un risarcimento all’Anas per i disagi. Il sindaco Franco Negri in una lettera mandata alla società parla di polemiche e critiche “ma se si cerca di risolvere il problema con un senso unico alternato, manca la volontà di risolvere i disagi”.

Il primo cittadino è spazientito, tanto da togliere ogni margine per un dialogo e ritiene “irrispettoso” l’atteggiamento verso residenti e turisti. Nei prossimi giorni sarà pronto il ricorso al quale potranno aderire gli altri che si sentono penalizzati dalla viabilità.