BRESCIA – Rissa piazza Vittoria, cinque denunciati. Sindaco: “Nessun allarme sicurezza”

0

Sono scoppiate le polemiche sulla sicurezza dopo la rissa tra stranieri di sabato sera in piazza Vittoria a Brescia. Una decina di ragazzi, tutti fino ai 25 anni, si sono lanciati bicchieri e sassi, contro le cinture dei rivali. Tutto questo davanti ai cittadini e turisti che passavano qualche ora nel centro storico e della movida della città. Al momento sono state denunciate sei persone per lesioni, rissa e possesso di armi improprio, ma si sta cercando anche un sesto individui che avrebbe partecipato agli scontri.

La polizia locale, che è intervenuta per sedare gli scontri, esclude liti tra bande rivali o regolamento di conti, ma parla di una vendetta dovuta a tensioni avvenute in precedenza. Forse per un complimento di troppo rivolto a una ragazza che stava andando alla vicina stazione della metropolitana. Nella rissa sono rimasti feriti in modo grave due ragazzi, mentre altri hanno avuto qualche contusione. Sull’episodio vanno avanti le indagini, anche attraverso le immagini riprese dalle telecamere di video sorveglianza sul posto e quelle amatoriali di chi le ha fatte col cellulare o tablet per pubblicarle sul web.

Dopo la rissa è divampata la polemica politica lanciata dal centro destra che parla di Brescia non sicura e di episodi troppo frequenti. Ma il sindaco di Brescia Emilio Del Bono smorza gli allarmi e parla di “nessun allarme sicurezza, ma lite dovuta al disagio giovanile”. E definisce strumentali le critiche politiche degli avversari.