MARONE – Pescatore di frodo beccato dalla polizia, si butta nell’acqua e viene salvato

0

Un pescatore di frodo è stato fermato dalla polizia provinciale a Marone, sul lago d’Iseo. Ne dà notizia Il Giorno. L’uomo, 40enne e di origine catanese, era andato sul posto per prendere delle sardine, di cui fino al 15 giugno nei laghi bresciani è vietata la pesca perché stanno depositando le uova.

Usando un bastone e un retino attaccato ha provato ad agitarlo sulla superficie delle acque per far abboccare i pesci. Ma quando si è accorto che due agenti della polizia lo avevano beccato, si è buttato in acqua tentando di allontanarsi a nuoto. In poco tempo ha perso le forze e si è aggrappato con il retino. Gli agenti lo hanno portato a riva e poi multato.