BRESCIA – “Non mi dispiace che rumeno ubriaco sia morto”. Beccalossi (FdI) a processo

0

L’assessore lombarda al Territorio, Urbanistica e Difesa del Suolo Viviana Beccalossi (FdI) sarà chiamata a processo l’1 luglio del 2016 per diffamazione aggravata dall’utilizzo del web. La procura di Brescia l’ha accusata di aver pubblicato sul proprio profilo Facebook alla fine dell’agosto dell’anno scorso un post ritenuto offensivo.

La vicenda è partita quando un cittadino di origine rumena di 19 anni, Bogdan Vasilache, a bordo della sua auto si schiantò contro un altro veicolo a Verolanuova, nella bassa bresciana, dopo aver invaso la corsia opposta. Nell’incidente morirono lo stesso giovane e due bambini di 11 e 5 anni figli del conducente dell’altro veicolo. “Non mi dispiace affatto che questo rumeno ubriaco e assassino sia morto”.

Così aveva scritto l’assessore sul social network. Ma i test disposti sul corpo del 19enne furono negativi. Era alla guida sano. La madre poi denunciò la Beccalossi per quelle frasi e si troverà alla sbarra, rinviata a giudizio dal giudice per le udienze preliminari. Nel capo di accusa formulato dal pm c’era anche la discriminazione razziale, ma il giudice l’ha escluso.