RONCADELLE – Ikea, sabato è sciopero. “Ha cancellato da sola il contratto integrativo”

0

Domani, sabato 6 giugno, 11 punti vendita sui 21 italiani di Ikea faranno uno sciopero indetto dalla Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil contro la decisione unilaterale del colosso svedese di revocare il contratto integrativo aziendale dal prossimo settembre.

“Abbassare le condizioni di vita e di lavoro di migliaia di persone e delle loro famiglie è la ricetta Ikea per mantenere guadagni e profitti, chiedere sempre di più per dare sempre di meno” lamentano i dipendenti. Si fermeranno Roncadelle per il bresciano insieme a Carugate, Corsico e San Giuliano per quanto riguarda la Lombardia, in tutto circa la metà dei lavoratori italiani incroceranno le braccia.

In una nota Ikea dice che “i collaboratori sono la risorsa più importante, ne rispetta i diritti e vuole continuare ad offrire loro condizioni di lavoro ed economiche migliori rispetto al mercato esterno”, ma intendere “ridiscutere i contenuti dell’integrativo” per la crisi economica.

“Vogliamo un nuovo contratto in linea con il nuovo contesto economico e sociale e che assicuri basi solide allo sviluppo futuro della presenza di Ikea in Italia”. Il colosso ha smentito la volontà di cancellare gli straordinari per i festivi e le domeniche.