VILLA CARCINA – Donazione di sangue, incontri con Avis, mostra, Expo e aiuti per anziani

0

Vanno avanti anche questa settimana le iniziative a Villa Carcina, con altre informazioni amministrative. L’Autolettiga Avis organizza due incontri di approfondimento sul ruolo del volontariato. Il primo, previsto per mercoledì 3 giugno, verterà su “Il volontario: dalla scelta all’entrata in servizio” con Antonio Boninfante e il secondo, mercoledì 10 giugno, approfondirà il tema “Il volontario in azione” con Sara Cadei. Gli appuntamenti, aperti a tutti, sono alle 20,30 nella sala conferenze della sede dell’associazione in via Monte Guglielmo a Cogozzo. Poi nell’ambito degli appuntamenti estivi proposti nel parco e in Villa Glisenti, verrà inaugurata alle ore 15 di domenica 7 giugno la mostra delle attività creative realizzate durante l’anno dall’associazione “Acquachiara”.

Nell’esposizione si troveranno esecuzioni di pittura ad olio, su vetro e ricamo. La mostra proseguirà fino a domenica 14 giugno e sarà aperta nei giorni feriali dalle 20 alle 22 e il sabato e festivi dalle 15 alle 22 con ingresso libero. Un’altra iniziativa è dell’Avis che propone la prossima donazione di sangue per domenica 7 giugno all’ospedale di Gardone Valtrompia dalle ore 7,30 alle 10. Per informazioni si può contattare la sede alla Casa delle Associazioni in via Marconi 27 il lunedì sera dalle 20 alle 21 e allo 030.8981947. Domenica 14 giugno ricorre anche la giornata mondiale del donatore di sangue proclamata dall’Organizzazione mondiale della sanità. La data ricorda il giorno di nascita di Karl Landsteiner, scopritore dei gruppi sanguigni e coscopritore del fattore Rhesus. L’’Avis intende solennizzare la giornata con una messa sabato 13 giugno alle 18 nella parrocchiale di Cogozzo. Poi il Nido “Il Pulcino” di Villa Carcina con l’assessorato ai Servizi sociali organizza un momento di formazione per i genitori di bambini dagli 0 ai 6 anni, un’’occasione di sostegno al ruolo genitoriale.

L’appuntamento, che si terrà nella scuola dell’infanzia di Carcina in via Emilia 37 e sarà condotto dallo psicologo Flavio Ravasio, è previsto alle 20,30 di lunedì 8 giugno su “Un mondo di emozioni… come gestire le emozioni dei propri figli”. Per informazioni si può telefonare allo 030.8982946 o all’’ufficio Servizi scolastici del Comune allo 030.8984317. La partecipazione è libera. Si va avanti martedì 9 giugno alle 17 in Villa Glisenti quando, nell’’ambito del progetto “Expo “Se Mentis”, verrà proposto un incontro con Angelo Rossi Toson, ricercatore e docente specialista in Sviluppo Psico-prestazionale, sul tema “”Lo sviluppo del potenziale umano inespresso in ambito commerciale e non solo…””. La partecipazione è gratuita e libera facendo la registrazione sul sito internet.

Poi la cooperativa “La Rete” con “Futura” e i Comuni interessati dal progetto (Nave, Caino, Bovezzo, Collebeato, Concesio e Villa Carcina), sotto la guida del fotografo Matteo Zubani, propongono il laboratorio di fotografia “Naturalmente amici” per creare un racconto fotografico collettivo sulle coltivazioni della Valtrompia. Il gruppo si riunisce e fotografa la mattina ed è aperto ad accogliere al suo seguito tutti quelli che vogliono unirsi, anziani, adulti e ragazzi (il laboratorio si prolunga oltre la chiusura delle scuole), senza bisogno di particolari apparecchi fotografici: è sufficiente una macchina digitale o il telefonino per partecipare al racconto fotografico collettivo che si sta costruendo. Infine, dal punto di vista amministrativo, il Comune e la cooperativa “”La Vela”” danno la possibilità alle famiglie con anziani over 65 non autosufficienti o con persone affette da demenza certificata, di usufruire di voucher per ottenere gratuitamente servizi di assistenza domiciliare.

E’ un’assistenza integrata tra servizi sanitari (infermiere, fisioterapista, medico e psicologo) e servizi assistenziali (ausiliaria socio assistenziale, operatore socio sanitario ed educatore), che hanno l’’obiettivo di alleggerire il carico delle cure per le famiglie. Le prestazioni che possono essere contenute nel pacchetto sono ad integrazione o sostituzione della persona che si prende cura dell’anziano. Sono di tipo tutelare (igiene personale, bagno assistito, mobilizzazione etc), o per permettere al care giver di uscire o di riposarsi, potendo contare sulla presenza di personale di fiducia e professionalità. La persona che intende accedere a una delle misure previste deve prenotare un appuntamento per la valutazione multidimensionale del bisogno all’Asl di riferimento. Può farlo recandosi negli uffici, telefonicamente o compilando il modulo sul sito internet. In quest’ultimo caso sarà poi un operatore Asl a contattare per fissare un appuntamento.