BRESCIA – Furti e spaccate in tabaccherie e negozi lombardi, arrestati otto albanesi

0

Otto albanesi, tra i 23 e 34 anni e tutti residenti a Corsico, Vimodrone, Cassano D’Adda e Abbiategrasso sono stati arrestati nei giorni scorsi dai carabinieri di Abbiategrasso perché accusati di aver commesso furti, rapine e spaccate in negozi di abbigliamento, tabaccherie, bar e farmacie in varie province lombarde, compresa Brescia.

L’indagine è stata condotta dal pubblico ministero del tribunale di Pavia Gustavo Ciocca su quattordici colpi eseguiti tutti con la stessa tecnica. Rubavano un’auto, la legavano alle saracinesche dei negozi e attività prese di mira per sventrarle e poi con una mazza per devastare le vetrine e razziare di tutto. Nel loro obiettivo c’erano anche diverse case.

Tra gli episodi con altri tre banditi coinvolti ci sarebbe anche la rapina commessa ai danni di una tabaccheria tra via Lamarmora e via San Zeno a Brescia il 20 maggio scorso. Dopo il furto di sigarette, erano fuggiti in auto cercando poi di investire in via Gamba un poliziotto a un posto di blocco che aveva sparato all’auto.

I tre malviventi erano poi andati all’ospedale di Treviglio per farsi medicare e lì erano stati bloccati. Venerdì sono stati convalidati gli arresti dopo l’interrogatorio di garanzia davanti al gip.