BRESCIA – Visita in privato senza dichiarare le parcelle. Indagata medico del Civile

0

Una dottoressa di 59 anni del reparto di Cardiologia e nei quadri dirigenti degli Spedali Civili di Brescia sarebbe indagata per truffa, peculato e abuso d’ufficio nell’ambito di un’indagine partita per presunte prestazioni private senza versare una quota.

La notizia è riportata dalla versione bresciana del Corriere.it secondo la quale la dipendente avrebbe visitato in privato decine di pazienti usando le attrezzature dell’ospedale, pratica prevista dalla legge, ma senza pagare una quota alla struttura. Inoltre, non avrebbe dichiarato le parcelle sostenute dagli utenti.

Sul caso si stanno muovendo i carabinieri del Nas di Brescia dopo una segnalazione giunta dall’interno del nosocomio. Insieme alla dipendente sarebbe indagato anche uno dei pazienti che avrebbe permesso alla dottoressa di portare avanti la condotta ritenuta fraudolenta.