VILLA CARCINA – Settimana di giochi con i cani, concerti per la Repubblica e il chiosco solidale

0

Vanno avanti anche questa settimana le iniziative a Villa Carcina. L’’associazione “Amici di Laika”, con il patrocinio del Comune, propone uno stage di “”Disc-Dog””, una disciplina adatta a tutti i tipi di cani praticabile all’’aperto con il frisbee, in programma sabato 30 e domenica 31 maggio nel parco di Villa Glisenti. Per informazioni si può contattare l’associazione sul sito internet e nella pagina Facebook.

Poi lunedì 2 giugno, dalle 15 alle 20, torna la tradizionale festa di riapertura del chiosco. Frutto della collaborazione fra il Comune e le cooperative sociali “Karibu” e “Il Ponte”, oltre a numerose altre realtà locali di volontariato, offre animazione e ristoro a chi frequenta il parco. Il programma della festa prevede giochi, merenda e la musica dei Village H. Alle 16,30 sarà poi inaugurato, con le autorità, il nuovo accesso attrezzato al parco per disabili. Il chiosco sarà poi aperto tutti i giorni dalle 15,30 alle 19 e il lunedì fino alle 23, martedì e giovedì anche dalle 9,30 alle 12.

Aperture straordinarie serali sono poi previste in concomitanza con i principali appuntamenti previsti nel parco e in villa. Martedì 2 giugno torna l’incontro con la musica per la festa della Repubblica. Alle ore 21 nell’’auditorium di via Roma ci sarà il concerto della Banda amica con la Mini Banda e gli alunni della scuola elementare. Poi spazio ai saggi di primavera proposti dalla scuola di musica Paideia in programma domenica 1 giugno alle 21 in auditorium. L’’ingresso è libero.

Dal punto di vista informativo, invece, dall’1 giugno al 30 agosto la biblioteca sarà chiusa lunedì, martedì aperta dalle 9 alle 12,45 e dalle 16 alle 18, mercoledì dalle 9 alle 12,45, giovedì dalle 9 alle 12,45 e dalle 17 alle 20,30, venerdì dalle 9 alle 12,45 e sabato dalle 9 alle 12. Infine, con il decreto del 23 ottobre 2014, il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha definito modalità e tempi per la redazione di un elenco aggiornato degli “alberi monumentali”, cioè degli alberi che possano essere considerati rari esempi di maestosità e longevità, o di particolare pregio naturalistico per rarità botanica e peculiarità della specie o legati ad eventi storici, culturali, o a tradizioni locali. Sono inclusi filari e alberate di particolare pregio inseriti nei centri urbani, in ville, monasteri, chiese, residenze storiche private. Per segnalare casi di alberi monumentali in proprietà private si può segnalare entro il 15 luglio compilando la scheda da inviare via mail.