BRESCIA – Brescia, giovane aggredito al parco Castelli. Identificati quattro ragazzini della banda

0

Si sono chiuse le indagini dei carabinieri sulla violenza subita al parco Castelli da un 19enne iscritto al Cfp Canossa che il 5 maggio scorso, mentre stava passeggiando, era stato aggredito da un branco di ragazzini per difendere una compagna di classe poi riuscita a scappare.

In quella violenza il giovane era stato derubato di portafogli e cellulare e rimasto ferito nel parco prima che giungessero i soccorsi. Subito dopo quell’aggressione i carabinieri avevano sentito la testimonianza del giovane, poi della ragazza, dei presenti al parco e infine controllato le immagini riprese dalle telecamere di video sorveglianza presenti sul posto e alla vicina fermata della metropolitana dove i ragazzi sono poi fuggiti.

Secondo le forze dell’ordine e negli atti riportati dal GiornalediBrescia.it la banda sarebbe formata da un 18enne maghrebino, un 17enne italiano, un coetaneo del Burkina Faso e un altro, sempre minorenne, di origine nordafricana. Tutti i loro nomi sono finiti nel fascicolo presentato dai carabinieri alla Procura di Brescia che dovrà stabilire le misure da prendere.