BRESCIA – Condannato per terrorismo Mohamed Jarmoune, aveva istruzioni per costruire bombe

0

Condanna definitiva a 4 anni e otto mesi di reclusione per Mohamed Jarmoune, 23 anni di origine marocchine, ma residente a Niardo in Valcamonica, coinvolto in un processo per terrorismo internazionale. Lo hanno deciso i giudici della Corte di Cassazione confermando la sentenza di Appello.

Quello che secondo la giustizia viene quindi considerato un terrorista ha dei legami con Ans El Abboubi, il giovane di Vobarno che era stato arrestato, anche lui, per terrorismo internazionale, poi liberato e andato in Siria affiliandosi all’Isis. E’ stata respinta la richiesta dell’avvocato secondo il quale i documenti presenti sul computer del ragazzo per costruire una bomba non voleva dire per forza di cose essere un terrorista.

Sul suo pc sono anche stati trovati video sulla guerra islamica, oltre a mappe sulla sinagoga di Milano e la stazione ferroviaria di Brescia considerati luoghi sensibili. Il 23enne, naturalizzato bresciano (è in Italia dall’età di 6 anni), dovrà scontare la condanna emessa in Appello. Il giovane era stato condannato in primo grado con rito abbreviato a cinque anni e quattro mesi, pena poi ridotta in Appello e quindi confermata dal palazzo di piazza Cavour.