GARDONE – Ufficio postale Magno, il Tar blocca la chiusura. Aspettando il piano regionale

0

Il Tar di Brescia lascia aperto, per il momento, l’ufficio postale di Magno a Gardone Valtrompia. Lo sportello triumplino è nella lista degli otto che Poste Italiane intende sopprimere per il piano di nuova organizzazione che prevede anche l’apertura a giorni alterni di altri otto uffici. Nel caso di Magno, ha pensato la giustizia amministrativa a sospendere la chiusura dopo che i residenti del quartiere e le istituzioni avevano presentato ricorso.

Istanza che il tribunale nell’udienza di mercoledì scorso ha accolto. Il caso è riportato da Bresciaoggi che segnala come la frazione sia priva di una banca e con poche corsie di mezzi pubblici per raggiungere Gardone. In più lo sportello postale aveva ridotto gli orari nei mesi scorsi tenendo aperto solo due mattine alla settimana. E quando l’azienda ha disdetto il contratto di affitto con il Comune (l’ufficio si trova in uno stabile comunale), l’amministrazione si era avvicinata facendo pagare un canone più basso e facendosi carico di manutenzione e bollette.

Al “no” di Poste Italiane, visti anche alcuni episodi simili cui il Consiglio di Stato aveva dato ragione, il Comune l’ha diffidata al Tar e ha avuto una prima vittoria. Entro il 20 maggio l’azienda deve mandare al Comune il provvedimento di sospensione della chiusura, mentre il tribunale dovrà pronunciarsi in modo definitivo. Aspettando che in Regione arrivi la proposta finale sulla chiusura e di quali sportelli.