BRESCIA – Bullismo tra giovani, Questura: 1 su 3 fatto da ragazze e poche denunce

0

Sono dati che segnalano un allarme radicato quelli sul bullismo tra giovani, in particolare dagli 11 ai 17 anni che hanno risposto a un sondaggio anonimo sul sito Skuola.net dal quale la Questura di Brescia ha fatto una ricerca. Di 15 mila ragazzi, uno su tre dice di aver subito atti del genere, di cui la metà in età di scuola superiore.

E la cosa particolare è che di tutti gli episodi, uno su tre è commesso da una ragazza. La Questura, presentando i dati, dice anche di chi, almeno il 30%, non ne parla con nessuno, mentre in due casi su tre chi ha visto un atto di bullismo poi non ha denunciato.

Numeri che, secondo il vicequestore Emanuele Ricifari, definiscono “un’emergenza educativa in cui tanti fatti di bullismo non vengono denunciati perché i ragazzi preferiscono farsi gli affari propri”. Bullismo che non riguarda solo gli atti di violenza, ma anche internet. Per questo motivo martedì in piazza Paolo VI in città ci sarà la tappa “Vita da social” della Polizia di Stato per sensibilizzare sull’uso dei social network.