CHIUDUNO (BG) – Omicidio Cantamessa, respinto patteggiamento al carabiniere che rubò borsa a incidente

0

Niente patteggiamento per Domenico Truglio, 37 anni, carabiniere di Seriate attualmente sospeso, che nella notte tra l’8 e il 9 settembre 2013 sulla provinciale di Chiuduno, in provincia di Bergamo, rubò la borsa a una barista rumena coinvolta nell’incidente stradale dove morirono la ginecologa della clinica Sant’Anna di Brescia Eleonora Cantamessa e Baldev Kumar.

A investirli a bordo della sua Golf era stato il fratello di quest’ultimo, rimasto a terra dopo un’aggressione, Vicky Vicky che il 25 marzo scorso è stato condannato a 23 anni di carcere. Il carabiniere tramite il suo avvocato per la seconda volta ha chiesto 1 anno e 4 mesi di carcere con sospensione della pena, troppo poco per il giudice dell’udienza preliminare Bianca Maria Bianchi che ieri l’ha respinta e prima ancora per Raffaella Mascarino che ha rifiutato il patteggiamento a 10 mesi.

Secondo i giudici sarebbe una pena troppo lieve dopo che l’agente, nonostante l’investimento mortale con due cadaveri, aveva rubato la borsa alla barista rumena dalla sua auto tirando fuori 300 euro e il bancomat per giocare alle videolottery. Ieri il carabiniere ha versato 1.000 euro di risarcimento alla barista, mentre con la giudice si è giustificato dicendo di essere malato di gioco d’azzardo.