LENO – Leno, madre ferisce il figlio con un bisturi e poi tenta il suicidio. Storia di depressione

0

Pochi minuti prima delle 13 a Leno, nella bassa bresciana, è scattato l’allarme ai soccorsi per due persone, madre e figlio, con diverse ferite sui sedili posteriori in un’auto parcheggiata in via Striaga vicino alla scuola materna locale.

La donna Lina Primus di 55 anni e il figlio di 33 Daniele Zuanelli sono stati trovati l’una con varie ferite alla gola e l’altro con tagli sui polsi. Sul posto per i soccorsi sono arrivate due ambulanze e l’automedica che hanno trasportato i due all’ospedale di Manerbio.

Entrambi sono in gravi condizioni, ma non sarebbero in pericolo di vita. I carabinieri di Verolanuova che indagano, condotti dal sostituto procuratore del tribunale di Brescia Gianmaria Pietrogrande, avrebbero portato alla luce una storia di depressione.

La donna infermiera, con un bisturi acquistato in farmacia avrebbe ferito il figlio con problemi fisici e psichici per poi tentare di uccidersi. Alla base del gesto ci sarebbe proprio la situazione fisica del figlio. Foto tratta dal GiornalediBrescia.it