SALO’ – Ristorante riapre dopo la chiusura e multa dell’Asl per sporco e alimenti scaduti

0

Un ristorante di Salò ha subito la chiusura di cinque giorni e 4.730 euro di multa da parte dell’Asl di Brescia per carenze igieniche sanitarie. I tecnici dell’azienda sanitaria locale lo scorso 29 aprile hanno svolto un’ispezione nel locale trovando cucina, cappa di aspirazione, attrezzature, pavimenti, reti antinsetto e ventola di aspirazione ed estrazione di aria sporche.

I controlli hanno portato anche a trovare superfici di lavoro e taglieri sporchi insieme alle stanze per il deposito degli alimenti e frigoriferi usurati. C’erano anche ragnatele e polvere tra pareti e pavimenti. Nelle celle frigorifere diversi prodotti erano scaduti o senza etichetta.

L’Asl ha costretto il ristorante a mettersi in regola con le pulizie e ha sequestrato 70 chili di alimenti. Oggi, lunedì 4 maggio, l’attività ha riaperto e ha avuto un altro sopralluogo dell’Asl che ha dato l’autorizzazione.