BRESCIA – Progetto piazza Arnaldo in tribunale, società contro il Comune. “Disegni identici ai nostri”

0

Il piano per riqualificare piazza Arnaldo, nel cuore di Brescia, è finito in tribunale dopo una disputa legata al progetto dei plateatici che devono essere inseriti nella piazza. Il problema è che i disegni con cui dare un nuovo volto alla zona sono stati realizzati dall’architetto Alessandra Petissi, dipendente comunale, ma anche socia per metà di una società che si occupa proprio di progettazione di spazi, anche se in liquidazione.

Secondo l’azienda il progetto comunale è troppo simile, praticamente identico, a quello della società. Per questo motivo il tecnico dell’azienda che li ha ideati ha querelato il Comune verso l’architetto Alessandra Petissi per fabbricazione e commercio di beni realizzati usurpando titoli di proprietà industriale, appropriazione indebita e infedeltà patrimoniale.

Di fatto la dipendente comunale avrebbe sfruttato disegni e progetti privati dell’azienda per realizzare il piano di arredi in piazza Arnaldo. Il tecnico societario che li ha sviluppati ha anche avviato la mediazione diretta alla Camera di conciliazione per chiedere di sciogliere la comproprietà tra soci di brevetti e marchi. E nel caso dovesse essere accettata la richiesta, il Comune sarà costretto a cancellare il progetto e rifarne un altro.