VOBARNO – Azienda di trasporti fallita, dipendenti mettono tfr e compensi per comprarla

0

Passare da dipendenti a imprenditori di quella stessa ditta che due anni fa è fallita, mettendo a disposizione liquidazione, bonus e altri compensi ricevuti in tanti anni di lavoro. La storia riportata dal GiornalediBrescia.it riguarda nove dipendenti della società di trasporti “Almici” di Vobarno, con autobus che hanno attraversato tutta l’Europa, azienda dichiarata fallita nel 2013 e acquisita dalla New Bus Company che aveva presentato l’unica offerta da 1 milione di euro dopo la mediazione del curatore fallimentare Giuseppe Rabaioli nominato dal giudice.

Ma adesso arriva una scadenza, il 12 maggio, quando la stessa società metterà all’asta due autobus perché non avrebbe rispettato gli impegni economici. Ed è qui che entrano in campo i dipendenti. Hanno, infatti, deciso, di costituire una cooperativa con il loro trattamento di fine rapporto e altri compensi di una vita in quell’azienda per far andare avanti la vecchia “Almici”.

Altrimenti rischiano il posto di lavoro e vengono penalizzate varie convenzioni con diversi tour operator. L’obiettivo è coinvolgere anche ex dipendenti insieme agli aiuti economici di un fondo di sviluppo della Confcooperative e la Cooperazione finanza impresa per trovare risorse. L’offerta sarà poi presentata al giudice fallimentare per poter rilevare l’azienda.