Scontri Brescia-Vicenza, prefetto deciderà su chiusura curva nord contro Catania

0

Sarà la prefettura di Brescia a decidere se la curva nord dello stadio Rigamonti durante la gara di campionato di serie B Brescia-Catania potrà restare aperta ai tifosi, oppure no.

Il provvedimento di chiusura era stato emesso dall’Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell’Interno dopo gli scontri in seguito al match Brescia-Vicenza di martedì quando alcuni supporters bresciani tesero un agguato a un pullman di tifosi vicentini lanciando sassi e bastoni con il ferimento a un occhio di un bambino.

Tra le sanzioni, l’osservatorio ha anche disposto il divieto di trasferta ai tifosi bresciani in Spezia-Brescia. Il divieto resta certo, mentre è da valutare la chiusura della curva nord perché il comitato preposto ha deciso di demandare la decisione al prefetto. E il vice Salvatore Pasquariello darà notizia la prossima settimana.

Quello della possibile chiusura del settore è un provvedimento amministrativo al quale il Brescia Calcio non può fare ricorso, ma il proprietario Riccardo Sagramola ha già avviato una serie di contatti diplomatici con la Lega Serie B per evitare la sanzione. La società ha condannato il gesto e non ritiene giusto che per qualche facinoroso debbano pagare migliaia di abbonati.