PARATICO – Liquidi neri nell’Oglio, carabinieri e Arpa sul posto. Legambiente: “Istituzioni facciano qualcosa”

0

Alcuni esponenti della sezione Legambiente della Franciacorta e un geometra di Capriolo hanno svolto un sopralluogo sul fiume Oglio, vicino alla diga Nk, tra Palazzolo e Paratico. Ad attirarli è stato un pessimo odore che arrivava dallo sbocco in acqua di un canale dell’impianto di depurazione.

Come riporta Bresciaoggi, che ha interpellato chi ha assistito al controllo sul posto, l’impianto non funziona bene e di fatto i liquidi vengono scaricati nel fiume senza essere puliti. Un problema che ha portato molti pescatori a non venire più sulla zona per i pesci sporchi e l’odore malsano.

Così è partita la chiamata ai carabinieri che sono giunti sul posto e hanno parlato con chi gestisce l’impianto di depurazione per poi allertare l’Arpa. I tecnici dell’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente di Darfo hanno prelevato vari campioni, ma chi conosce questo posto dice che l’acqua nera e nauseante dell’Oglio non si verifica solo con le piogge, ma quasi tutti i giorni.

Il depuratore è attualmente gestito da Aob2, mentre Legambiente chiede ad Asl, Arpa, Provincia di Brescia, Parco dell’Oglio nord e ai sindaci di intervenire. E si valuta un esposto giudiziario per inquinamento.