BRESCIA – Discarica Macogna, comitato del “no” in presidio al Broletto. “Bloccate il progetto”

0

Ieri pomeriggio una decina di membri del comitato “Cittadini contro la discarica Macogna” si è presentato davanti al Broletto, sede della Provincia di Brescia, dove si trovavano i sindaci per approvare il bilancio e lo statuto. E’ stata una manifestazione di protesta per il progetto, autorizzato proprio dalla Provincia, di usare l’area Macogna tra la bassa bresciana e Franciacorta per depositare 1 milione e 350 mila metri cubi di rifiuti inerti della ditta Drr di San Polo.

Il 22 aprile scorso si è svolta un’udienza al Tar di Brescia che doveva decidere sul ricorso presentato dai Comuni di Berlingo, Cazzago San Martino, Rovato e Travagliato insieme a Legambiente contro il via libera della provincia. Ma il giudice amministrativo ha spostato la sentenza tra circa un mese.

Nella vicenda si inserisce anche l’analisi fatta dall’Asl di Brescia che ha scoperto venti pozzi privati intorno alla futura discarica e che servono a famiglie e animali. Di fatto, secondo l’azienda sanitaria, rischiano di essere contaminati dai rifiuti.

Il comitato ha chiesto al Broletto, unico in grado di farlo e competente sulla materia, di sospendere e rinviare l’autorizzazione. Intanto i cittadini hanno annunciato nuove manifestazioni e presidi in provincia e davanti alla discarica Macogna che tutti, anche gli studenti, vorrebbero trasformare in parco.