CALCINATO – Spaccio di droga nel campo nomadi di Calcinatello, arrestato 30enne

0

Un 30enne nomade italiano è stato arrestato dai carabinieri di Calcinato e Desenzano per spaccio di sostanze stupefacenti nel campo nomadi di Calcinatello, frazione del paese della bassa bresciana.

L’uomo è cognato di Ionut Iamandita, ucciso a 19 anni nel 2011 proprio in quel campo dal padre di una ragazza morta per overdose di droga acquistata dal pusher. Il giovane è infatti molto conosciuto sul posto per la sua attività di spacciatore e molti sapevano che da lui potevano acquistare droga.

La perquisizione ha permesso di trovare nella roulotte del nomade 18 mila euro ritenuti proventi dell’attività illecita e varie dosi di droga. L’uomo è stato condannato a sei mesi e ha ottenuto gli arresti domiciliari.