NAVE – Crisi Stefana, da lunedì assemblea fissa dei dipendenti. Il 30 aprile il piano di rilancio

0

Da lunedì 27 aprile i dipendenti in cassa integrazione dal gennaio scorso dei quattro stabilimenti dell’acciaieria Stefana saranno in assemblea permanente davanti allo stabilimento centrale dell’impresa in via Bologna a Nave.

La decisione è arrivata dopo che ieri la Fiom di Brescia e le altre rappresentanze sindacali hanno incontrato i lavoratori. Entro mercoledì 30 aprile il gruppo industriale deve depositare al tribunale di Brescia tutti i documenti che giustificano la richiesta di essere ammesso al concordato preventivo.

In pratica, deve dimostrare di avere un piano, che poi il giudice fallimentare valuterà, di rientro dai debiti per non chiudere definitivamente. I lavoratori, quindi, saranno in presidio aspettando novità dai contenuti del piano di rilancio dell’azienda. Azienda che, nei quattro stabilimenti dove operano 650 dipendenti, ha interrotto la produzione da gennaio.