NIARDO – Incendio al Dos dei Frà, bruciati 20 ettari di bosco. E’ di origine dolosa

0

Continuano le gesta dei piromani contro la vegetazione e la natura bresciana. Dopo la Valtrompia, la più colpita dai roghi che hanno bruciato circa 1 milione di metri quadrati, tra mercoledì e ieri è stato il turno della Valcamonica. A farne le spese è stata la vetta del Dos dei Frà, sopra Niardo dove sono andati in fumo circa dieci ettari di bosco.

Per tentare di spegnere le fiamme, tra mercoledì sera quando i roghi sarebbero stati appiccati in una strada agricola e ieri sono intervenute le sezioni della Protezione civile di Niardo, Breno, Ono San Pietro, Braone, Angolo e Sellero con i vigili del fuoco e il corpo forestale.

Non si sono verificati problemi per le persone, ma per tutta la giornata di ieri quattro elicotteri, di cui un canadair, hanno gettato acqua sulla zona. Il vento e il bosco secco hanno fatto sì che le fiamme si espandessero velocemente. Fiamme che, secondo le forze dell’ordine, sono dolose, l’ennesimo tentativo dopo vari compiuti pochi giorni fa. Nella foto tratta dal GiornalediBrescia.it un elicottero in azione