BRESCIA – Morta la bambina disabile di Catania simbolo a favore del trattamento Stamina

0

Era diventata il simbolo del trattamento Stamina, di cui la famiglia era a favore, come possibile cura per guarire il suo male. E’ morta ieri a Catania, Smeralda, la bambina di 4 anni per la quale il tribunale etneo aveva imposto il trattamento con le cellule staminali che veniva praticato agli Spedali Civili di Brescia.

Per quel metodo, però, quattro medici bresciani sono stati rinviati a giudizio, mentre il fondatore Davide Vannoni e il vice presidente Marino Andolina hanno patteggiato.

La bambina era disabile per le conseguenze di un’asfissia durante un parto gemellare che le aveva provocato grossi danni cerebrali non rendendola autonoma. Era infatti costretta a letto con un respiratore esterno.La sorella, invece, è nata senza complicazioni.