NIARDO – Delitto Niardo, convalidato l’arresto per Lanfranchi che resta in carcere

0

E’ stato convalidato dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Brescia l’arresto per Tullio Lanfranchi, il 61enne che venerdì sera a Niardo ha ucciso a coltellate la moglie Gloria Trematerra e ferito la figlia Alice.

L’uomo, che ieri si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al giudice e al sostituto procuratore di Brescia Carlo Pappalardo che conduce l’indagine, resta quindi in carcere.

A provocare l’ennesima lite, quella tragica di venerdì, sarebbe stata la richiesta economica fatta dall’avvocato della moglie che stava avviando le pratiche del divorzio dopo aver denunciato i comportamenti violenti dell’uomo. La donna e la figlia da circa un mese si trovavano in una struttura protetta prima della tragedia.