GARDA – Garda, palpeggia per mesi la nipote di 7 anni che racconta tutto alla madre. Arrestato nonno

0

I carabinieri di Salò hanno arrestato per violenza sessuale aggravata ed eseguito un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa il 13 aprile scorso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Brescia Ufficio Gip un 60enne incensurato.

Le forze dell’ordine sono giunti alla conclusione dopo aver appurato vari indizi contro l’uomo accusato di violenza sessuale sulla nipote tra agosto e dicembre dello scorso anno quando la bambina aveva sette anni. L’indagine era partita il 5 gennaio dopo che alla caserma dei carabinieri si erano presentati i genitori della piccola, denunciando alcuni comportamenti sessuali anomali della figlia.

Per esempio il 31 dicembre scorso la bambina piangendo raccontava alla madre quello che le era accaduto mimando con i gesti. Poi il 20 febbraio la bambina con una psicologa nominata dal pubblico ministero ha confermato ciò che aveva detto alla madre e la sua testimonianza è stata registrata.

Secondo la psicologa il racconto della piccola è stato chiaro, anche con diversi particolari che ricordava bene. Così il giudice ha accolto la richiesta del pm e ha disposto gli arresti per il nonno.