CONCESIO – Ciclabile del Mella, 507 metri al traguardo

0

Entro l’estate, verranno svolti lavori per consolidare ulteriormente l’argine del Fiume Mella, grazie a del materiale di risulta, con un valore che si aggira intorno ai €10.000, fornito però gratuitamente dall’Agenzia Interregionale per il Fiume Po’ (AIPo), Ufficio di Mantova, al Comune di Concesio. Il materiale proverrà dalle operazioni di pulitura della fascia di esondazione del torrente Garza, tra i comuni di Nave, Bovezzo e Brescia, e si configura come già pronto all’uso senza necessità di operazioni preliminari o trattamenti. Il consolidamento riguarderà un tratto di argine lungo 507 metri e compreso tra il ponte della Cembre, in via Campagnola e la Metalli Estrusi, in direzione Sud, e si configurerà come operazione preliminare verso il completamento della pista ciclopedonale.

“E’ il primo passo verso il completamento definitivo della lunga pista ciclabile sul Fiume Mella, che da Castelmella porta fino a Brozzo di Marcheno – spiega Giampietro Belleri, Assessore all’Ambiente e Lavori Pubblici del Comune di Concesio – e si configura come complementare rispetto a quanto sta portando avanti la Comunità Montana di Valle Trompia, in sinergia e con il contributo di Provincia di Brescia, Comune di Brescia e Comune di Concesio, relativamente al progetto di realizzazione degli ultimi 927 metri, dei quali 827 metri nel territorio del comune di Concesio, ed i restanti 100 metri nel territorio del comune di Brescia.”

Il consolidamento della spalla dell’argine è un’operazione utile per i fini di prevenzione del rischio idrogeologico, oltre che essere necessaria per la realizzazione della pista ciclopedonale. Attualmente infatti la pista ciclopedonale si stacca dall’argine, nei pressi del ponte della Cembre, per 565 metri, portando il suo scorrimento sul marciapiede in fregio a via Falcone, in direzione Sud. Non è raro constatare che l’utilizzatore medio non fruisce della pista sul marciapiede di via Falcone, bensì resta sull’argine del fiume dove è presente un sentiero sconnesso e largo solo 30 cm circa.

“Ritengo che il marciapiede debba avere la funzione del marciapiede e non di pista ciclabile – conclude l’Assessore Belleri – anche perché, comunque, è un fatto abbastanza incontrovertibile il suo inutilizzo come tale. In virtù di ciò, si caratterizzano come opportuni e prioritari i lavori sia di consolidamento dell’argine che di realizzazione, in un prossimo futuro, tratto mancante di pista ciclopedonale sull’argine del fiume Mella. Così facendo, peraltro, la pista godrà di omogeneità e linearità nelle caratteristiche strutturali.”

Per il completamento del progetto, considerato il momento di ristrettezze economiche, l’Amministrazione Comunale di Concesio è alla ricerca di contributi o finanziamenti sovra comunali, come già successo nel caso di altri progetti simili.