PONCARALE – Ancora rave party al Consorzio agrario, il sindaco attacca: “Istituzioni troppo tolleranti”

0

Lo scorso weekend concluso ieri l’area dismessa del Consorzio agrario di Poncarale lungo la strada 45 bis, nella bassa bresciana, ha ospitato di nuovo un rave party dopo quello discusso di Pasqua. Musica ad alto volume e centinaia di giovani, ma stavolta niente tensioni o disordini dopo quelli dell’ultima volta quando, tra i vari episodi, una ragazza in preda ai fumi dell’alcol e della droga prendeva a calci le auto di passaggio.

Più tranquilla la situazione ieri perché sul posto c’erano i carabinieri di Bagnolo Mella a controllare, tra cui un giovane arrestato per possesso di droga. Ma il sindaco Giuseppe Migliorati contesta il rave party giunto per la seconda volta.

“Mentre i volontari sono impegnati nella giornata del verde pulito, i ragazzi della festa fanno il contrario – ha detto – servono dei provvedimenti perché non tornino più. Serve meno tolleranza per questi atti, Poncarale non deve diventare una zona franca”.