CASTREZZATO – Egiziano investito vicino all’azienda, l’autista era ubriaco. E’ stato arrestato

0

Ci sono sviluppi sull’investimento mortale di Mohamed Orabi, il 42enne egiziano padre di quattro figli e dipendente di un’azienda agricola che giovedì scorso a Castrezzato dopo una giornata di lavoro stava rientrando in bicicletta ed è stato falciato da un’auto guidata, si pensava, da una donna che diceva di non averlo visto.

In realtà era stato il marito della donna a investirlo, ma non ha voluto confessarlo subito perché poi si è scoperto essere al volante in stato di ebbrezza e senza patente dal 2007 quando gli era stata sospesa proprio per l’alcol alla guida. Mauro Grazioli, 45 anni, operaio di Castrezzato e autore dell’incidente, è poi tornato a casa chiedendo alla moglie di fingerli lei a bordo dell’auto.

Per questo motivo adesso l’uomo è accusato di omicidio colposo, falso ideologico, omissione di soccorso e aver causato un incidente mortale in stato di ebbrezza che lo hanno reso agli arresti domiciliari. Ci hanno pensato gli agenti della polizia stradale di Chiari a risolvere il caso. Molte incertezze sull’orario e il fatto che un testimone vicino di casa abbia visto l’uomo scendere dall’auto pochi minuti dopo la tragedia hanno permesso di indagare meglio sull’episodio. Così l’uomo è stato arrestato e la moglie denunciata a piede libero.