BRESCIA – Rapine bar “Black Out”, auto davanti a ingresso per evitare altri furti. Multa per divieto di sosta

0

Prima dodici episodi di furto ai danni del suo bar e adesso la beffa di dover pagare due multe per la sua auto parcheggiata davanti all’ingresso e quindi in divieto di sosta. E’ il caso del bar “Black Out” di corso Bazoli a San Polino, quartiere a sud di Brescia.

A gennaio e febbraio davamo notizia rispettivamente dell’undicesimo e dodicesimo furto ai danni dell’attività commerciale in sette anni. Quello di gennaio aveva visto i ladri entrare di notte usando l’auto come ariete per farsi strada nel negozio. E quindi portare via macchinette per cambiamonete, gratta e vinci e sigarette e altri prodotti di merce.

La storia incredibile di queste ore riportata dal GiornalediBrescia.it, è che il titolare, Claudio Boldini, ha dovuto installare dei dissuasori che servono a bloccare il passaggio sul retro del negozio. E per proteggere il bar dall’ingresso principale? Tecnicamente mettere gli stessi strumenti su una zona che è pubblica e anche privata del condominio è più difficile. Così ha attivato una forma di tutela molto più semplice.

Parcheggiare la sua auto, una Passat, proprio davanti al portone centrale dall’1 alle 7 quando il bar è chiuso. Peccato che poi si sia trovato due multe della polizia locale per divieto di sosta tra i tergicristalli. L’assessore alla Sicurezza del Comune di Brescia Valter Muchetti si dice disposto a venire incontro al titolare installando dei dissuasori davanti all’ingresso, ma dietro un progetto. Intanto la zona viene controllata dalla polizia locale.