BERLINGO – Discarica Macogna finisce in Parlamento, scontro sulla stampa tra M5s e Pd

0

Il caso della discarica Macogna tra la bassa bresciana e la bassa Franciacorta, al centro di una partecipata manifestazione di protesta da parte dei residenti domenica scorsa, è arrivato fino al Parlamento.

Ma non per interpellanze con cui sollevare la questione, bensì per uno scambio di battute e polemiche tra i deputati bresciani Miriam Cominelli (Pd) e Dino Alberti (M5s) riportato dai giornali. In particolare, il deputato pentastellato ha contestato la collega del Partito Democratico di non aver impedito l’iter che destinava il sito della Macogna a ospitare i rifiuti inerti della ditta Drr di San Polo.

Sul caso si pronuncerà il Tar di Brescia mercoledì 22 aprile. “Abbiamo presentato un’altra interpellanza – dice Cominelli – accolta in questi giorni per sollevare ancora il tema”. Ma secondo il M5s l’unico competente e che può mettere parola è il presidente della provincia di Brescia Pierluigi Mottinelli.