BRESCIA – Conservazione delle fatture elettroniche

0

Anche nella conservazione dei documenti informatici è necessario garantire un’ordinata contabilità, ai sensi dell’art. 3, comma 1, lett. a) del DM 17 giugno 2014. E vige il principio di omogeneità della modalità di conservazione per i documenti appartenenti alla medesima tipologia documentale e medesimo periodo d’imposta.

Per questi motivi è consigliabile adottare in contabilità un registro sezionale IVA dedicato solo per le fatture elettroniche PA. Con questa accortezza è possibile conservare solo le Fatture PA con la modalità digitale e mantenere nella modalità tradizionale cartacea sia le altre fatture che i registri IVA.

Non è infatti obbligatorio conservare nella modalità informatica anche il registro Iva in cui le FatturePA vengono registrate (Circolare AE n. 36 del 6 dicembre 2013).

Fonte CGIA