PADENGHE – Stop agli sprechi alimentari e lotta alla povertà

0

Padenghe apre le porte alla bella stagione con progetti di notevole impatto sociale e di forte caratterizzazione solidale. Il paese, animato dalla presenza dei primi “forestieri” non dimentica le persone che vivono in condizioni difficili, nel disagio economico.
Ecco allora che dopo la raccolta degli alimenti in scadenza messi a disposizione del supermercato Simply, prende avvio un nuovo progetto sperimentale che, oltre ad aiutare chi è in difficoltà, metterà in atto azioni concrete per combattere gli sprechi alimentari.
Il progetto si snoda in collaborazione con L’associazione Betania di Padenghe e si svolgerà secondo i seguenti dettami: nei giorni in cui si effettua il servizio mensa alle scuole primaria e alle medie del paese, l’azienda distributrice dei pasti predisporrà il cibo non consumato dagli studenti in appositi contenitori, igienicamente protetti, e li consegnerà al referente dell’associazione, appositamente identificato.
Grazie a un accordo con i servizi sociali del Comune, i pasti ritirati verranno poi consegnati alle persone o alle famiglie individuate dall’ente locale. “L’iniziativa – commenta il sindaco Patrizia Avanzini – nasce dalle segnalazioni di operatori e insegnanti che ponevano all’evidenza come certi avanzi alimentari venissero poi dispersi, un comportamento che di per sé suscita disapprovazione sopratutto se si pensa a chi, anche nel nostro territorio, è costretto a rinunciare a prodotti alimentari più costosi per reddito insufficiente o difficoltà contingenti.”
La consegna dei pasti non distribuiti a scuola avverrà con precisione, si saprà quindi quanti pasti o porzioni saranno ritirate dal delegato dell’associazione.
Il progetto solidale si è realizzato grazie alla disponibilità di Fratel Tommaso e di Betania, una associazione da sempre vicino ai bisognosi e agli emarginati.