BRESCIA – Drone in giro per il centro storico senza autorizzazione, bloccato da polizia

0

Oggi a molti bresciani non è passato inosservato un drone che volava sul centro storico. Come riporta Il Giorno, non era una trovata pubblicitaria o una campagna promozionale per promuovere qualche prodotto e neanche uno strumento per fare riprese autorizzate della città.

Era un oggetto che non poteva volare. Non dal punto di vista tecnico, ma perché chi lo faceva volare non era un operatore riconosciuto e non aveva nemmeno l’autorizzazione per lanciarlo. Così la polizia locale, dopo le segnalazioni di alcuni cittadini, hanno bloccato il mezzo aereo.

L’ente nazionale aviazione civile, infatti, prevede che chi volesse far girare un drone in una zona pubblica deve chiedere il via libera, dando le indicazioni su dove farlo volare e per allestire una zona cuscinetto. Le pene variano da 113 mila euro fino anche a un anno di carcere.