VALCAMONICA – Controlli di Pasqua sulle strade, via 14 patenti. 51 casi di sorpasso in galleria

0

Nel corso del fine settimana, in concomitanza con le festività pasquali, i carabinieri di Breno, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi sul territorio, con particolare riguardo alle zone di interesse turistico, finalizzati al contrasto dei reati in genere e all’accertamento di condotte di guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche, hanno effettuato vari arresti e denunce in stato di libertà.

Il 3 aprile scorso a Piancogno i carabinieri di Artogne hanno arrestato R. H., albanese 58enne residente sul posto, pluripregiudicato, sottoposto all’obbligo di dimora, in esecuzione di misura cautelare in carcere per reati di sostanze stupefacenti. Poco dopo la mezzanotte del 4 aprile a Pian Camuno i carabinieri di Artogne, nel corso di un servizio predisposto, hanno arrestato V. S., italiano 31 enne incensurato del posto per spaccio di sostanze stupefacenti. E’ stato sorpreso in un’agenzia di scommesse, di sua proprietà, mentre cedeva due dosi di cocaina a un giovane della zona.

Nel corso delle perquisizioni, sono stati trovati altri 18 grammi di cocaina, suddivise in dosi pronte per la cessione, 80 euro ritenuti provento dell’attività di spaccio, un bilancino di precisione, sostanze e materiale per il taglio e confezionamento. La casa dove si svolgeva l’attività di spaccio è stata sequestrata. Il 4 aprile l’autorità giudiziaria con rito per direttissima ha convalidato l’arresto condannandolo a 6 mesi di carcere e 6 mila euro di multa. Nel corso dei servizi esterni, soprattutto nelle ore serali e notturne, sono state denunciate in stato di libertà alla Procura di Brescia 11 persone della zona e di altre province limitrofe, di cui due straniere, sorprese alla guida ubriachi.

Sono anche stati denunciati alla stessa autorità giudiziaria due stranieri, uno egiziano residente nella bergamasca, per guida senza patente, e uno tunisino, residente in valle, per falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico. Quest’ultimo per non farsi ritirare il documento di guida aveva dichiarato di averlo perso. Sono state ritirate 14 patenti di guida, di cui tre per altre violazioni amministrative. Contestate anche 51 violazioni per sorpasso nelle gallerie nel tratto della Ss 42 media e bassa Valcamonica. L’importo complessivo delle contravvenzioni è di 11.466 euro e decurtati 473 punti dalla patente.