CAZZAGO – Discarica Macogna, residenti bloccano camion di rifiuti. Vogliono aspettare il Tar

0

Domenica prossima 12 aprile è prevista la manifestazione di protesta dei comitati di cittadini e associazioni contro la discarica in Macogna, nella bassa bresciana e Franciacorta tra Berlingo, Cazzago San Martino, Travagliato e Rovato, dove sono previsti 1 milione e 350 mila metri cubi di rifiuti inerti. Ma intanto i residenti hanno già riscaldato gli animi ieri mattina.

Come riporta Bresciaoggi, alcuni residenti hanno notato una fila di camion raggiungere il luogo dove è previsto lo scarico da parte dell’azienda Drr di San Polo per un’attività autorizzata dalla Provincia di Brescia nel 2013. Così i testimoni avvertono via cellulare gli altri cittadini che arrivano sul posto insieme al sindaco di Berlingo Cristina Bellini e a un delegato del Gruppo Ambiente.

I residenti giunti sul posto organizzano un blocco improvvisato tanto da impedire l’ingresso alla discarica di altri camion che dovevano scaricare rifiuti e a un altro che li aveva già conferiti e stava uscendo. Così vengono chiamati dagli ambientalisti anche i carabinieri di Cazzago San Martino, competenti sul luogo, per verificare se quanto avevano gettato fosse confermato dai documenti. Tutto regolare. Ma i cittadini non demordono e rimangono in blocco non facendo entrare chi doveva scaricare e poi facendo uscire quelli che ormai avevano acceduto.

Così dopo le 17,30 i camion, su disposizione della Provincia che vieta di conferire dopo quell’ora, lasciano e tornano indietro. I comitati ambientalisti e i Comuni coinvolti, a partire da Berlingo, sono contrari alla discarica, ma c’è l’autorizzazione del Broletto. Via libera che però è stato impugnato al Tar di Brescia chiamato a decidere il 22 aprile. Entro quella data i residenti non vogliono vedere camion verso la Macogna.