BRESCIA – Ex cinema “hard” Ideal verso una moschea? Sindaco e Lega Nord contrari

0

L’ex cinema a “luci rosse” Ideal tra via Cremona e Savoldo in centro a Brescia potrebbe diventare una moschea. L’indiscrezione è riportata da Bresciaoggi che racconta come la sala cinematografica, chiusa da tre anni e ormai abbandonata, di proprietà degli eredi di Nicolino Matera, impresario di film pornografici e che ebbe sotto contratto l’attrice hard Moana Pozzi, sia finita tra gli interessi di una comunità bengalese lombarda.

La struttura da 10 mila metri cubi è in vendita a 3,5 milioni di euro e ha già ricevuto diverse offerte. Prima come supermercato e poi per farci un palazzo di appartamenti, ma senza ulteriori approfondimenti. E infine c’è un’offerta di 500 mila euro da parte dei bengalesi, confermata dai proprietari del vecchio cinema, che avrebbero anche fatto dei sopralluoghi per valutare la fattibilità della missione.

L’ufficio Urbanistica del Comune non si è ancora mosso visto che l’offerta della comunità è ritenuta dai proprietari troppo bassa e distante. Ma nel momento in cui ci sarà un accordo, se ci sarà, i nuovi gestori dovrebbero chiedere un cambio di destinazione d’uso per trasformare la vecchia sala in un centro culturale o di preghiera. Altri esempi simili, riportati dal quotidiano, ci sono in città, ma si è sollevata subito la polemica.

A partire dal sindaco Emilio Del Bono che parla di “presupposti di natura urbanistica inesistenti per attività religiose in quella zona”. Paolo Formentini, segretario provinciale della Lega Nord non vuole altre moschee in città e si dice pronto a raccogliere firme.