CREMONA – Scontri centri sociali e Casapound, un 21enne bresciano arrestato. E’ in carcere

0

C’è anche un bresciano di 21 anni tra i due arrestati dalla Questura di Cremona per gli scontri del 24 gennaio scorso durante una manifestazione in città organizzata contro il ferimento da parte di alcuni militanti di Casapound di Emilio Visigalli, del centro sociale Dordoni.

L’uomo restò in coma dopo essere stato aggredito a colpi di sprangate mentre i black bloc aveva preso la guida del corteo innescando violenze contro le forze dell’ordine e danneggiando banche e il comando della polizia locale. Il 21enne bresciano che abita sul lago d’Iseo e un coetaneo cremonese, entrambi vicini, secondo gli inquirenti, al centro sociale locale Cavarna, sono stati condotti in carcere a Cremona.

Nelle loro case sono stati trovati i vestiti indossati il giorno degli scontri. Sull’aggressione a Visigalli continua l’’inchiesta della Procura che ha indagato decine di persone per tentato omicidio e rissa aggravata. Foto tratta da Repubblica.it